UXDE dot Net

Qual è il miglior gioco in circolazione tra Book of Ra e Book of Dead?

Pubblicato da il

Le slot machine online sono ormai diventate un vero e proprio must per gli appassionati
del gioco d’azzardo, disponibile anche comodamente da casa. Tanto che nel corso degli
anni sono nate delle vere e proprie rivalità tra alcuni tra i titoli più amati e diffusi al mondo.
Due tra questi hanno fatto la storia del gaming online e continuano a far parlare di sé,
anche alcuni anni dopo la propria nascita e la diffusione nei client di tutto il mondo.


Stiamo parlando di Book of Ra e di Book of Dead, due tra le slot machine più amate e
giocate nella storia. Possiamo trovare alcuni punti di incontro ma anche alcune differenze
sostanziali, che quasi ci costringono a scegliere tra le due. Ricordiamo che un sito come
Slotgallinaonline.it offre la possibilità di giocare gratis alla slot Book of Ra, in modo da
potersi fare un’idea su quella che potrebbe essere la migliore tra le slot machine in
questione.

Andiamo a fare una analisi sui due titolo in questione, cercando di rispondere a un quesito
che potrebbe in realtà non avere risposta: qual è il miglior gioco in circolazione tra Book of
Ra e Book of Dead?

Una prima analisi dei giochi

Partiamo da Book of Ra, in particolare abbiamo deciso di giocare alla sua versione
Deluxe. Già qui si vedono alcuni elementi rappresentativi, fin da una prima occhiata
generale, in cui si nota uno sfondo davvero ben fatto dagli amici di Novomatic. Ci
sentiamo davvero immersi nelle atmosfere dell’impero egizio, dove c’è da andare alla
ricerca della risoluzione dei misteri. E qui il nostro esploratore potrà sicuramente darci una
mano.

Forse appare un po’ antiestetico il fatto che l’indicatore delle linee di vincita – che nella
versione Deluxe di Book of Ra sono dieci – si presentino come se fossero dei post-it
incollati alle pagine di un libro, a mo’ di segna pagina. Un effetto cromatico non
esattamente gradevole per i nostri occhi. La totale assenza di un motivo musicale di
sottofondo, inoltre, non ci aiuta a goderci del tutto la nostra esperienza di gioco.

Passiamo ora a Book of Dead, dove invece troviamo la prima grande differenza rispetto a
Book of Ra Deluxe. Qui siamo accompagnati da un motivo musicale orientaleggiante che
ci fa tuffare del tutto nell’atmosfera di gioco. A differenza del suo grande rivale, qui ci
troviamo all’esterno di un tempio egizio, quindi le gradazioni di colore sono più chiare
rispetto a Book of Ra, il che ci aiuta anche a distinguere meglio la cornice dallo sfondo.

Forse risulta un po’ fastidioso il rumore dei rulli durante ogni singolo spin, quasi a voler
staccare dall’atmosfera tipica dell’impero egiziano e riportarci in quella situazione di gioco
in tutto e per tutto. Rispetto a Book of Ra, però, troviamo anche qualcosa in meno – o
comunque di meno vantaggioso – per quanto riguarda la tabella dei premi. Lo scatter è
meno vantaggioso e non c’è un simbolo wild a prolungare o comporre le linee di vincita.

Conclusioni

Possiamo comunque parlare di due giochi molto simili, sia per la tematica che per
l’atmosfera che viene fatta vivere al giocatore, spin dopo spin. In ogni caso le differenze
che ci sono, e che possono essere piccole o grandi, danno la misura di quale gioco può
essere migliore rispetto all’altro. Che poi, a dire il vero, sarebbe più corretto parlare di
quale tra le due slot sia preferibile, visto che sono entrambe davvero ben fatte.

Per quanto riguarda il gameplay, noi restiamo convinti del fatto che Book of Ra – in tutte le
sue versioni – abbia ancora una marcia in più rispetto a Book of Dead. Per il resto,
crediamo che quest’ultima slot abbia qualche carta in più da giocare per quanto riguarda la
parte esteriore: la presenza di un sottofondo musicale ammaliante aiuta anche a passare
sopra a qualche piccola carenza sul piano del gioco.

Info sull'Autore

Elis

Puoi trovare Elisiana su , e .