UXDE dot Net

Cosa cambia con la quarta beta di iOS 8.3

Pubblicato da il

ios-83-beta-4-iphone6-hero

Apple ha rilasciato oggi agli sviluppatori la quarta ed ultima beta di iOS 8.3 e una nuova beta anche per Apple TV e Xcode. Inoltre la versione di testing di iOS 8.3 è stata resa disponibile anche agli utenti che si sono resi disponibili ad aiutare Apple in questa fase pre-rilascio. La beta in questione è la seconda che l’azienda di Cupertino indirizza anche ad alcuni utenti.

Le altre due novità sono un aggiornamento beta per la terza generazione di Apple TV e l’update che porta Xcode alla versione 6.3 beta con il supporto a Swift 1.2, la build di questo update è 6D554n. 

Le più importanti novità che possiamo segnalarvi in questa quarta beta di iOS 8.3 sono:

  • Il toggle che attiva i filtri in iMessage ora distingue i nostri messaggi tra sconosciuti, ovvero inviati da numeri che non sono presenti nella nostra rubrica e contatti che invece il nostro telefono ha memorizzato. Nella terza beta invece la sezione sconosciuti era denominata ”con filtro”.

img_4149 (1)

 

  • Il servizio iCloud Photo Library, che accorpa e ordina video e foto caricate sulla nostra nuvola virtuale, sembra essere uscito dalla versione beta, in quanto l’etichetta di versione di prova non appare più. Comunque non è da escludere che, a fronte di nuovi problemi trovati, prima della release ufficiale il servizio possa tornare in beta.

photo-library

  • L’opzione wireless di Carplay, il cui debutto si aspetta proprio con il rilascio finale dell’update 8.3, è scomparso in questa beta.

La versione ufficiale di iOS 8.3 dovrebbe portare svariate novità: nuove emoji multietniche, miglioramenti e nuove funzioni per Siri (si parla di un miglioramento della voce, nuove lingue supportate e la possibilità di effettuare chiamate con il vivavoce proprio tramite l’assistente vocale), la possibilità di scaricare contenuti gratuiti dai marketplace di Apple senza inserire password e numerose correzioni di bug.

Fonte | 9to5Mac

Info sull'Autore

ha cominciato a scrivere per Apple Tribù nel 2012. E' un liceale con tante idee, ama la tecnologia, i social network e la musica. Puoi trovare Giovanni su , e .