UXDE dot Net

Samsung condannata e pronta per il ricorso

Pubblicato da il

Apple-VS-SamsungMen pose with Samsung Galaxy S3 and iPhone 4 smartphones in photo illustration in Zenica

Il processo tra Apple e Samsung, che va avanti ormai da giorni, sembra non essersi ancora concluso. La sentenza che poneva fine alla faccenda sanciva un esborso di 120 milioni di dollari a favore di Apple da parte di Samsung e 158 mila dollari nelle tasche di quest’ultima di danni. Facendo ancora un’altro passo indietro, a causa della violazione volontaria di alcuni brevetti da parte di Samsung (tra cui lo slide to unlock), Apple aveva chiesto un risarcimento di 2,2 miliardi, somma poi ritenuta troppo alta e quindi più che dimezzata dal giudice, fino alla somma attuale.

Conseguentemente a questi eventi,  Samsung, apparentemente scontenta della situazione chiederà al più presto la revisione del giudizio, ritenuto ingiusto a causa di mancanza di prove. Gli avvocati del colosso sudcoreano inoltre sostengono che se la richiesta non verrà accolta si provvederà al ricorso in appello. A questo proposito ha parlato John Quinn, avvocato Samsung. Queste le sue parole:

“Naturalmente siamo lieti che la giuria abbia assegnato ad Apple il 6 per cento di quanto chiedevano” subito precisando: “Ma nemmeno questo può bastare, perché Apple non ha fornito prove circostanziali e non ha fornito nulla per sostituirle, così si è ottenuto un verdetto non supportato dalle prove, e questo è solamente uno dei problemi”.

In conclusione si può dedurre che l’obiettivo della richiesta di Samsung non è un tentativo di ridurre la somma dovuta, ma di azzerarla. Un tentativo che, stando alle dichiarazioni di esperti del sistema giudiziario americano, non è privo di fondamenta: nel caso in cui un azzeramento del dovuto non fosse possibile, anche ottenere una piccola riduzione tra il 10% e il 20% aiuterebbe Samsung. In qualsiasi caso a questa risulterebbe più comodo posticipare il pagamento proprio tramite questo ricorso.

Info sull'Autore

ha cominciato a scrivere per Apple Tribù nel 2012. E' un liceale con tante idee, ama la tecnologia, i social network e la musica. Puoi trovare Giovanni su , e .