UXDE dot Net

Apple migliora la fotocamera anteriore dei suoi iPhone e chiede aiuto a Sony

Pubblicato da il

apple aiuto sonySecondo il sito Nikkei Asian Review, Apple avrebbe intenzione di migliorare le prestazioni della fotocamera anteriore del suo smartphone, attualmente ferma ad un 1.2 MP e una registrazione video HD a 720p. Per fare questo sembrerebbe aver deciso di rivolgersi a uno dei migliori produttori di fotocamere di tutto il mercato: Sony.

D’altronde, quando si tratta di scegliersi gli amici, Apple lo fa sempre con un certo riguardo. Sony, che produce i sensori CMOS montati sulle fotocamere frontali di iPhone 5s, ha aiutato Apple a garantirsi un primato nel campo della fotografia, portando i dispositivi iOS ad avere fotocamere sempre all’avanguardia e di qualità mediamente superiore alla concorrenza. E ora l’azienda di Cupertino sembra molto intenzionata a sostituire i vecchi Ominivision con i nuovi giapponesi CMOS, tra l’altro molto simili a quelli utilizzati per i dispositivi Sony di fascia alta come la full frame Nikon d800. (foto2)

sony fotocameraA dar credibilità alla notizia c’è un fatto non poco trascurabile: Sony pochi mesi fa ha aumentato di molto la produzione di sensori CMOS, acquistando e riconvertendo i vecchi centri Nintendo di Renesas a Tsoruka, tramite un investimento di circa 35 miliardi di Yen. Mossa che dovrebbe far aumentare la capacità produttiva dell’azienda Giapponese quasi del 25%.

In conclusione, si può dire che Apple e Sony hanno sempre avuto molto in comune, come l’ossessione per la qualità dei loro prodotti e lo spirito di innovazione che ha caratterizzato – e caratterizza tutt’ora – entrambe le aziende. Ne è prova l’ammirazione reciproca che esisteva tra l’ex Ceo Steve Jobs e il co-fondatore Sony, Akio Morita.

Non è un caso quindi, che Apple si rivolga all’azienda giapponese per uno tassello molto delicato quanto importante, del suo futuro e chiacchieratissimo smartphone.

Info sull'Autore

Drario

Puoi trovare Dario su , e .