UXDE dot Net

Il Samsung Galaxy Gear non soddisfa tutti gli acquirenti

Pubblicato da il

gty_galaxy_gear_watch_thg_130906_16x9_992

Il Galaxy Gear torna a far parlare di se, ma questa volta non positivamente. Per chi non lo sapesse Galaxy Gear è il nome dello smartwatch lanciato da Samsung, il primo di una (lunga?) serie di prodotti indossabili. Questo orologio sembra non convincere alcuni utenti che lo hanno comperato. Infatti, secondo i dati riportati da Best Buy, una delle più grandi catene di negozi USA, 3 clienti su 10 hanno deciso di riportare il dispositivo indietro, successivamente l’acquisto. 

In pratica su 100 persone che hanno deciso di acquistare Galaxy Gear, 30 lo hanno riconsegnato. Dati non incoraggianti dopo l’insuccesso che esso ha riscosso anche dalla critica. Sorge naturale la domanda: cosa potrebbe essere successo?. Probabilmente la colpevole dell’accaduto è l‘incompatibilità dell’orologio con dispositivi che non siano il Galaxy Note 3 o il Galaxy Tablet 10.1. Possiamo perciò ipotizzare, che alcuni utenti poco informati, attirati dalla novità, abbiano deciso di acquistare il Galaxy Gear, trovandosi poi un oggetto inutilizzabile. Un’altro fattore da tenere in considerazione è (il più scontato) malcontento degli utenti delusi dall’acquisto fatto. La scelta fatta da Samsung, di non rendere il Gear compatibile con i suoi lavori più popolari, è molto discutibile e forse ingenua, ma non conosciamo i piani dell’azienda, la quale potrebbe avere già in mente il rilascio di un aggiornamento che renda tutti i suoi dispositivi compatibili con lo smartwatch.

Best Buy intanto ha comunicato ai suoi dipendenti d’indagare a proposito del fattore restituzione che si sta verificando.

Info sull'Autore

ha cominciato a scrivere per Apple Tribù nel 2012. E' un liceale con tante idee, ama la tecnologia, i social network e la musica. Puoi trovare Giovanni su , e .