UXDE dot Net

Bob Mansfield dice arrivederci ad Apple

Pubblicato da il

bobmansfield

Bob Mansfield, senior vice president addetto allo sviluppo di tecnologie hardware in Apple, ha da poche ore lasciato la società di cui era parte integrante da 10 lunghi anni. Grazie a lui ora conosciamo l’iMac all-in-one, il display retina e praticamente tutti i processori che ora e in passato sono stati montati sui prodotti della mela.

Ma per privarsi di una mente così geniale, Apple, dovrebbe aver avuto questioni molto serie e drammatiche: nient’ affatto. Il motivo è molto semplice, infatti l’allontanamento di Bob non è stata una decisione presa all’ultimo momento, come sembrerebbe. Ma in realtà è stata un azione che sarebbe dovuta avvenire già un anno fa, tramite un pensionamento, ponderato dallo stesso lavoratore.

Il pensionamento però è stato poi posticipato a data da definirsi, per una causa non chiara ufficialmente, ma probabilmente per dei presunti rapporti sconvenienti, tra Bob e altri componenti del team Apple. Quando si è cercata di chiarire l’uscita dei vertici del VPS, è trapelato che egli contribuirà, assieme a Tim Cook, ad alcuni progetti ”speciali” che la società ha ora in cantiere (iWatch?).

Ciò che sconforta di questo addio, che è più che altro un arrivederci, è il fatto che rimane un enorme perplessità su chi avrà le energie e le capacità di ricoprire il rilevante ruolo che aveva Mansfield.

 

 

Info sull'Autore

ha cominciato a scrivere per Apple Tribù nel 2012. E' un liceale con tante idee, ama la tecnologia, i social network e la musica. Puoi trovare Giovanni su , e .