UXDE dot Net

iTunes Radio: ecco gli accordi con le case discografiche

Pubblicato da il

tunesradio

iTunes Radio è il servizio gratuito di radio streaming che Apple ha lanciato durante il keynote del WWDC 2013. Il servizio offerto da Apple è però il frutto di accordi con le major discografiche, cifre e termini di contratto ben studiati, tenuti però all’oscuro dall’azienda.

Da un articolo del Wall Street Journal sono trapelate le condizioni che il gruppo di Cupertino ha imposto alle grandi case discografiche. Nel documento si legge che Apple riconoscerà alle etichette un corrispettivo per ogni brano riprodotto e una percentuale netta sulla pubblicità:

Durante il primo anno di iTunes Radio, Apple pagherà alle etichette 0,13 centesimi per ogni canzone riprodotta, e il 15% delle entrate pubblicitarie nette […]. Dal secondo anno in poi, le condizioni passano a 0,14 centesimi per ascolto più un 19% di pubblicità.

In termini di ricavi, queste condizioni sarebbero un buon guadagno per le major rispetto alla concorrenza. Infatti ad esempio Pandora versa 0.12 centesimi per ogni traccia ascoltata e nessuna percentuale sulla pubblicità.

Nel contratto vengono riportati anche piccoli dettagli, che permetteranno a tutte e due le parti di incassare buoni introiti senza perderne. Questi piccoli dettagli, inseriti sotto forma di clausole, andranno a fare delle eccezioni ai termini di servizio:

  • Se l’utente cambia brano dopo 20 secondi Apple non dovrà versa nulla per quella riproduzione
  • Su canzoni ascoltate che già sono presenti nella libreria iTunes o che già sono state acquistate non verranno riconosciuti ricavi
  • Su tutte le sessioni audio che contengono del parlato, come notizie o sport, non dovranno essere riconosciuti ricavi

iTunes radio arriverà nei prossimi mesi anche in Italia. Vedremo Apple battere la concorrenza grazie al suo vasto bacino di contenuti o sarà una mossa inutile contro un monopolio già troppo grande?

 

 

Info sull'Autore

ha cominciato a scrivere per Apple Tribù nel 2012. E' un liceale con tante idee, ama la tecnologia, i social network e la musica. Puoi trovare Giovanni su , e .