UXDE dot Net

Google pronta ad acquisire Waze

Pubblicato da il

Waze

 

Secondo le voci che oggi sono trapelate in rete, Google, sarebbe pronta ad acquistare il famoso gruppo che si occupa delle mappe social, per la straordinaria cifra di 1,3 miliardi di dollari. Big G con una cifra così si assicurerebbe l’azienda, sbaragliano così Apple e Facebook anch’esse interessata ad acquistare il team con sede a Ra’anana.

Non possiamo ancora dare nulla per certo, perchè non è ancora stato siglato nessun accordo (almeno in maniera ufficiale) e perciò abbiamo tra le mani solo le notizie riportate dai media israeliani e dall popolo della rete.

Il punto di forza di Big G nella contrattazione è stata la localizzazione geografica. Dal momento che Google si trova vicino la sede di Waze, non avrebbe problemi a spostare i suoi lavoratori vicino casa. Invece per Facebook la situazione sarebbe molto più scomoda e infatti durante la contrattazione l’azienda di Zuckerberg avrebbe proposto lo spostamento dei tecnici da Israele a Palo Alto.

Anche Apple, in passato, ha provato ad acquistare Waze, ma senza successo. Probabilmente la proposta fu motivata dall’intenzione di migliorare il servizio mappe del gruppo della mela, soggetto di svariate critiche per i suoi palesi errori ed imperfezioni. Se Google acquistasse il team in questione allora potrebbe potenziare e migliorare il già ottimo suo servizio di mappe: Google Maps. Ma ci sono anche alcune probabilità che il gruppo di Mountain view voglia utilizzare il suo acquisto come rinforzo di Street View oppure ancora lasciarlo assestante, correggendo le sue falle.

Il punto di forza di Waze, quel punto fermo che ha portato il servizio a conquistare milioni di utenti, è il suo approccio così sociale con questi: chiunque può mettere delle informazioni riguardanti la strada a disposizione degli altri usufruttuari dell’app.

 

 

 

Info sull'Autore

ha cominciato a scrivere per Apple Tribù nel 2012. E' un liceale con tante idee, ama la tecnologia, i social network e la musica. Puoi trovare Giovanni su , e .