UXDE dot Net

Novità dal mondo Web by Google

Pubblicato da il

Negli ultimi giorni forse avrete letto di alcune novità annunciate da Google negli Stati Uniti, come il progetto pilota Chrome OS e il lancio di Nexus S. Sebbene al momento nessuno di questi annunci veda il nostro paese coinvolto direttamente, entrambi hanno generato molto interesse anche in Italia. Ecco un po’ di informazioni tratte dal blog ufficiale di Google su entrambi i progetti…in attesa di poterne essere quanto prima testimoni diretti.

Direttamente dal blog ufficiale di Google (US) :
Chrome:

Quest’anno il numero di persone che utilizzano Chrome si è triplicato, passando da 40 a 120 milioni. Ciò che gli utenti amano di più di Chrome è la velocità; per questo siamo costantemente impegnati a rendere il nostro browser ancora più veloce. Ed è con questo obiettivo in mente che abbiamo integrato Google Instant direttamente nella Omnibox, in modo tale che i risultati di ricerca e le pagine Web vengano caricati man mano che si digita il testo da ricercare. Abbiamo inoltre revisionato completamente V8, il motore JavaScript di Chrome, che ora è in grado di eseguire programmi JavaScript complessi ad una velocità due volte superiore rispetto a prima. Queste due funzionalità sono già disponibili nelle nostre licenze con accesso prioritario e presto lo saranno per tutti gli utenti.

Chrome Web Store:

Abbiamo aperto Chrome Web Store, gli sviluppatori possono caricare e vendere le loro applicazioni. Al momento lo store è disponibile solo negli Stati Uniti, ma all’inizio del prossimo anno verrà esteso a molti paesi consentendo l’utilizzo di diverse valute. Lo store sarà bene evidenziato in Chrome, consentendo alle persone di scoprire applicazioni straordinarie e agli sviluppatori di raggiungere milioni di utenti in tutto il mondo.

Chrome OS:

Lo scorso anno abbiamo annunciato che ci saremmo dedicati alla progettazione di un sistema operativo specificamente realizzato e ottimizzato per il Web. Ci sono già molte le persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo al computer utilizzando un browser Web. Attraverso un sistema operativo che sia essenzialmente un browser, possiamo rendere i computer più veloci, molto più semplici e sostanzialmente più sicuri.

Il nostro lavoro non è ancora completato, ma lo sviluppo di Chrome OS ha raggiunto un punto nel quale abbiamo bisogno del riscontro degli utenti. Alcune delle funzionalità di Chrome OS richiedono nuovo hardware, ma non volevamo vendere computer in versione pre-beta. Per questo abbiamo deciso di lanciare un programma pilota nell’ambito del quale forniremo notebook di test a utenti, sviluppatori, scuole e aziende che rispondano ai requisiti adatti. Inizieremo con gli Stati Uniti, per poi espandere l’iniziativa ad altri paesi non appena avremo ottenuto le certificazioni necessarie. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Web dedicato ai notebook Chrome. I notebook di test esistono solo per testare il software: sono neri, senza marchio, senza loghi, né adesivi, niente di niente. Hanno uno schermo da 12,1″, touch pad e tastiera di grandezza normale, 3G integrato (Verizon), batteria della durata di 8 ore (8 giorni in standby). I notebook Chrome sono progettati per raggiungere istantaneamente il Web, sono facili da condividere con amici e familiari e basta effettuare l’accesso per ritrovare tutte le proprie applicazioni, i segnalibri e le altre impostazioni del browser. La configurazione di un nuovo computer richiede meno di un minuto. Anche in questo stadio così precoce, riteniamo che non esista un sistema operativo per utenti privati o aziendali più sicuro.

Nella prima metà del prossimo anno i notebook Chrome saranno messi in vendita da Acer e Samsung. Molti altri produttori seguiranno. Inoltre, Chrome OS è progettato per funzionare con schermi di un’ampia gamma di dimensioni e fattori di forma, consentendo ai nostri partner di fornire altri dispositivi oltre ai notebook.

Siamo molto ansiosi di affidare i notebook Chrome nelle mani degli utenti reali. I dati che otterremo da questi test saranno essenziali per creare qualcosa di realmente stupefacente.

Nexus S con Gingerbread:

A due anni dalla commercializzazione del primo cellulare Android, siamo lieti di presentarvi l’ultima versione della piattaforma Android, Gingerbread, e il nuovo dispositivo Android della linea di prodotti mobili Nexus, Nexus S. Per gli sviluppatori sono ora disponibili anche gli SDK/NDK per Gingerbread. Nexus S è il dispositivo apripista per la versione di Android 2.3/Gingerbread; sarà il primo dispositivo Android ad essere commercializzato con la nuova versione della piattaforma Android. Abbiamo sviluppato questo prodotto in collaborazione con Samsung, garantendo così la stretta integrazione di hardware e software per lo sfruttamento ottimale delle ultime innovazioni della piattaforma Android. Come parte del marchio Nexus, Nexus S offre quella che chiamiamo una “pura esperienza Google”: accesso privo di limitazioni e filtri ai migliori servizi mobili di Google, nonché alle versioni e agli aggiornamenti più recenti e stabili di Android.

Nexus S è il primo smartphone con display da 4” sagomato, progettato essere tenuto comodamente nel palmo della mano e accanto al viso. È inoltre dotato di processore Hummingbird da 1 GHz, fotocamere frontale e posteriore, 16 GB di memoria interna e hardware NFC (Near Field Communication) che permette di leggere informazioni da tag NFC. NFC è una tecnologia wireless a corto raggio versatile e veloce che può essere integrata in tutti i tipi di oggetti di uso quotidiano, come locandine di film, adesivi e T-shirt.

Gingerbread è la versione di Android più veloce oggi disponibile e offre una serie di miglioramenti, come perfezionamenti dell’interfaccia, supporto NFC, una nuova tastiera e un nuovo strumento di selezione del testo, chiamate via Internet (VoIP/SIP), funzionalità di copia/incolla migliorate e supporto del sensore giroscopio.

Video e informazioni su Nexus S sono disponibili alla pagina google.com/nexus; in alternativa é possibile seguire @GoogleNexus su Twitter per gli ultimi aggiornamenti. A partire dal 16 dicembre Nexus S potrà essere acquistato (sbloccato oppure con un piano tariffario T-Mobile) online e presso tutti punti vendita Best Buy e Best Buy Mobile negli Stati Uniti; dal 20 dicembre il dispositivo sarà disponibile anche presso i punti vendita Carphone Warehouse e Best Buy nel Regno Unito.

Nelle prossime settimane Gingerbread sarà reso disponibile in open source e non vediamo l’ora di ricevere nuovi contributi dall’ecosistema Android nei mesi a venire.

Info sull'Autore

è laureato in Informatica. Sei anni fa ha fondato Apple Tribù, e si impegna nel mantenere attivo il sito assieme agli altri autori. Puoi trovare Paolo su , e .