UXDE dot Net

5 metodi per ascoltare la tua musica preferita sull’iPhone senza iTunes

Pubblicato da il

Una delle più importanti funzioni dell’iPhone e dell’iPod touch è senza dubbio la riproduzione musicale. iTunes è stato progettato proprio per funzionare al meglio con lo schermo touch dell’iPhone. Ma se volessimo ascoltare musica che non si trova nella nostra libreria di iTunes, o se volessimo scoprire nuove canzoni senza bisogno di essere seduti di fronte a un computer?

Grazie all’incredibile successo riscosso dall’App Store, ci sono un sacco di metodi con cui ora potrai accedere a musica in streaming anche se il file non è sul tuo dispositivo. Nonostante ciò non tutti sanno quali opzioni sono disponibili, oppure ci sono così tante opzioni che sfogliarle tutte potrebbe essere noioso. Per queste ragioni, ti offriamo i cinque migliori metodi con i quali noi di Apple Tribù amiamo ascoltare la musica sul nostro iPhone senza appoggiarci ad iTunes.

Pandora
Pandora sembra essere la scelta più ovvia, e lo è. Pandora è un servizio che ti mette a disposizione musica in streaming, basato sul Genome Project che è diventato abbastanza popolare sul Web e adesso riscuote un discreto successo come app gratuita per l’iPhone. Con questa app, puoi ascoltare stazioni specifiche che hai creato in precedenza o anche crearne di nuove basate sul modello musicale che più ti piace. Potrai anche votare alcune canzoni direttamente da questa app e Pandora scoprirà cosa c’era di diverso dalle altre che hai votato.

AOL Radio
Ma forse non hai bisogno di uno strumento che scovi musica che assomigli a quella che più ti piace. Forse sei un tipo più da radio. È per questo che ci piace AOL Radio – puoi scegliere tra un numero illimitato di stazioni in streaming, divise per genere, per trovare quella che ti piace di più. Una delle migliori features è la funzionalità “Local”, che ti permette di cercare stazioni streaming nella tua zona (piuttosto interessante perchè molte stazioni radio tradizionali offrono versioni streaming, e puoi scaricarne alcune attraverso la AOL Radio app). Puoi inserire le stazioni tra i preferiti, e c’è anche una cronologia così che tu possa trovare una canzone che hai ascoltato precedentemente e che ti è veramente piaciuta. Inoltre AOL Radio utilizza anche la rete 3G.

Soma FM
Come le precedenti Soma FM’s per iPhone offre numerosi canali in streaming, e fino a poco tempo fa l’app non era gratuita – costava 3.99$. Attraverso SomaFM puoi aggiungere ai preferiti alcune canzoni per comprarle più tardi, il che è interessante se trovi una nuova canzone che ti piace mentre la stai ascoltando. Offre anche una versione high e low bandwith cosi che puoi massimizzare l’utilizzo della tua banda in base alla connessione che stai utilizzando.

NPR News
Okay, NPR News non è specializzato in musica, ma non abbiamo potuto fare a meno di considerarlo – almeno riguardo l’ascolto, giusto? Questa app gratuita registra numerose nuove storie che puoi leggere, ma puoi anche ascoltare specifici programmi radio (con un indicatore a portata di mano che ti indica quali sono in onda al momento) o cercare particolari stazioni radio a seconda dello stato. Per i fan della radio parlata, quest’applicazione è oro. Se sfogli le pagine, in base al programma potrai cliccare sulle icone per aggiungerlo alla tua playlist o addirittura trovarlo su iTunes. NPR News lavora in background e sfrutta anche la rete 3G.

Riproduci la tua musica in background con un “hack” di Safari
In realtà c’è ancora un modo per ascoltare audio in streaming in background, anche se ciò implica un certo sforzo da parte tua. Portato alla nostra attenzione da un nostro amico su Macworld, questo trucco serve a creare la tua pagina personale con link a file .m3u di alcune stazioni in streaming. Queste sono URL che di solito verrebbero lanciate attraverso iTunes su una stazione streaming se li apri da un computer. Per applicare il trucco sono necessarie abilità basilari nel campo dell’HTML, ma non è niente che non può essere imparato (o addirittura copiato e incollato) in una manciata di minuti. Potrai creare un link alla tua pagina web personale e potrai lanciarla direttamente dalla home del tuo iPhone. Quando cliccherai su uno di quei link su safari, lo streaming inizierà utilizzando il plugin QuickTime di Safari, che puo continuare ad andare in background per quanto vorrai. Quindi se stai ascoltando la tua stazione preferita e vuoi mandare un SMS ad un amico, per esempio, la musica non si fermerà quando cambierai applicazione. Questo è anche un trucco molto semplice per accedere a programmi in streaming che altrimenti non potresti trovare con altre app per iPhone.

Pieno di altre funzionalità
Queste sono solo alcune delle opzioni disponibili per il divertimento musicale, ma sono alcune delle migliori (secondo la nostra modesta opinione). Quali sono i tuoi metodi preferiti per ascoltare canzoni sull’iPhone che sono fuori dalla classica libreria di iTunes?

Info sull'Autore

è laureato in Informatica. Sei anni fa ha fondato Apple Tribù, e si impegna nel mantenere attivo il sito assieme agli altri autori. Puoi trovare Paolo su , e .