UXDE dot Net

Guida: tour guidato alla scelta delle Cuffie che fanno per voi!

Pubblicato da il

Quali sono i vari stili di cuffie?
Esistono tre tipi di cuffie.
Innanzitutto, vi sono le cuffie “over-ear”, progettate per adattarsi morbidamente attorno alle orecchie e avvolgervi con il suono.
Il secondo tipo è costituito dalle cuffie “on-ear” che sembrano molto simili alle precedenti, ma, mentre nel primo tipo i cuscinetti circondano le orecchie, nelle cuffie “on-ear” i cuscinetti poggiano delicatamente sulle orecchie.
Infine, vi sono le cuffie “in-ear” che possono suddividersi in due sottogruppi.
Gli auricolari, quali le cuffie dell’iPod Apple, si posizionano nella parte esterna dell’orecchio, all’inizio del canale auricolare.
Le cuffie “in-ear” vere e proprie, invece, si posizionano più all’interno, quasi sigillando il canale auricolare e quindi fornendo un maggior isolamento dai rumori ambientali esterni che vi circondano.

Cosa sono le cosiddette “cuffie per la riduzione dei rumori”?
Le cuffie “per la riduzione dei rumori” (o “riduzione attiva dei rumori”) utilizzano una tecnologia elettronica per ridurre i rumori ambientali esterni. Le tecnologie utilizzate dalle varie società produttrici differiscono leggermente, ma la maggior parte presenta un piccolo microfono integrato che identifica i rumori ambientali circostanti ed emette un segnale opposto che annulla il suono di disturbo. Agiscono in modo particolarmente efficace su rumori costanti, quali i ronzii che si sentono sugli aerei o nelle metropolitane. Per questo tipo di cuffie sono necessarie le batterie. Alcuni modelli consentono di ascoltare la musica anche senza batteria o con la funzionalità di riduzione dei rumori disattivata, mentre altri consentono l’ascolto della musica solo in presenza di batteria. La tecnologia di riduzione dei rumori è disponibile sui vari stili di cuffie: “on-ear”, “in-ear” e “over-ear”.

Esistono cuffie che non richiedono batterie, ma isolano dai rumori esterni?
Benvenuti nel mondo dell’isolamento acustico passivo! Queste cuffie “in-ear” utilizzano gomma o schiuma per adattarsi perfettamente all’interno delle orecchie, ma non utilizzano alcuna tecnologia elettronica per ridurre i rumori esterni. L’adattamento perfetto all’interno dell’orecchio consente di bloccare in buona misura il rumore ambientale, isolandovi dal mondo esterno e consentendovi così di ascoltare la vostra musica ad un volume sicuro e ragionevole. La maggior parte delle cuffie “in-ear” è dotata di un kit che vi consente di trovare e utilizzare il modello che più vi si adatta, e alcune sono fornite anche di una custodia protettiva da tenere in borsa o in valigia.

È possibile utilizzare cuffie con cavi con iPhone?
Il modello iPhone originale è provvisto di un’entrata interna per cuffie, quindi in caso di cuffie con jack con una struttura in plastica voluminosa, sarà necessario acquistare un adattatore economico. iPhone 3G è provvisto di un’entrata jack standard, che non richiede l’uso di un adattatore. Tutte le cuffie disponibili presso l’Apple Online Store ad esempio, sono compatibili con i jack per le cuffie di iPhone e iPhone 3G senza adattatore.
Indipendentemente dal vostro modello di iPhone, valutate la possibilità di utilizzare cuffie con un microfono in linea che vi consenta di effettuare chiamate e ascoltare musica; molte cuffie sono provviste inoltre di un controller iPhone integrato che vi consente di mettere in pausa o avviare la riproduzione di musica oppure di passare alla traccia successiva. Le cuffie provviste di microfono sono spesso definite “headset”.

I costi delle cuffie possono variare notevolmente…da cosa sono determinate queste oscillazioni nei costi?
Tecnologie acustiche più sofisticate e un numero superiore di driver (per driver s’intendono gli altoparlanti) possono causare un aumento del costo delle cuffie a cui corrisponde, generalmente, una più elevata qualità del suono. La presenza di un solo driver, o di due o tre produce un diverso livello di nitidezza del suono e intensità dei bassi e questa normalmente è la causa principale della differenza nei costi delle cuffie.

Per ascoltare la musica durante l’attività sportiva, quali cuffie sono più indicate?
Le cuffie “in-ear” sono le più leggere e inoltre si adattano perfettamente all’orecchio, rivelandosi ideali quando si è in movimento: posizionate correttamente, consentono di praticare l’attività sportiva comodamente e senza doversi preoccupare che le cuffie possano cadere. Se però non vi trovate a vostro agio con le cuffie “in-ear”, è possibile utilizzare anche gli auricolari o le cuffie “on-ear” dotate di un apposito supporto da collegare al padiglione auricolare. Sono modelli comodi e sicuri che vi consentono di scatenarvi a suon di musica durante i vostri esercizi sportivi.

Info sull'Autore

è laureato in Informatica. Sei anni fa ha fondato Apple Tribù, e si impegna nel mantenere attivo il sito assieme agli altri autori. Puoi trovare Paolo su , e .